Seleziona una pagina

Oli Essenziali: concentrati di benessere e di bellezza!

Quando si pensa agli oli essenziali spesso vengono in mente solo le proprietà aromatiche ad essi associate e quindi al loro utilizzo sopratutto per massaggi, bagni e per profumare gli ambienti. In realtà gli oli essenziali sono un concentrato di proprietà fitoterapiche della pianta (o di una parte di essa: radici, corteccia, fiori, semi o frutti) da cui sono prodotti. Per questo motivo vanno usati con moderazione e sempre diluiti in acqua o in altri solventi (oli per massaggio, creme, miele, per esempio). Tutti gli oli essenziali inoltre hanno proprietà antibatteriche.

In questa sede vorrei illustrarvi alcuni oli essenziali e qualche suggerimento su come impiegarli.

 

LAVANDA
Doveroso iniziare dall’olio essenziale di lavanda (Lavandula officinalis). Per le sue innumerevoli proprietà e impieghi è considerato l’olio essenziale (o.e.) di pronto soccorso da avere sempre con se in borsetta, anche perchè è una delle poche essenze che può essere applicata pura senza essere diluita.

L’olio essenziale di lavanda è sicuramente conosciuto per le sue proprietà calmanti, viene infatti spesso utilizzato per favorire il sonno mettendone qualche goccia sul cuscino, diluito nella vasca da bagno (10 gocce) assieme a qualche cucchiaio di sale grosso distende la muscolatura e rilassa il sistema nervoso. Può essere impiegato per placare la nausea per chi soffre di mal d’auto o mal d’aereo inalando l’essenza da un fazzoletto. Ottimo anche per sciogliere i crampi muscolari diluendo qualche goccia dell’olio da massaggio. Per le sue proprietà cicatrizzanti e lenitive invece l’o.e. di lavanda può essere impiegato su ferite o tagli o anche scottature applicandolo direttamete sulla zona interessata. E’ in grado inoltre di lenire le punture di insetto riducendone il prurito o il bruciore, basta strofinare delicatamente sulla zona interessata una goccia di olio per sentire subito sollievo.

 

PEPE NERO
Se invece vogliamo tonificarci e riscaldarci possiamo utilizzare l’olio essenziale di pepe nero (Piper Nigrum). Il pepe nero è ampiamente utilizzato nella medicina ayurvedica come stimolante della digestione e così lo è anche il suo olio essenziale che diluito in una tisana calda dopo i pasti favorisce i processi digestivi contrastando flatulenza e stitichezza. Ideale per i dolori articolari e muscolari, se ne possono miscelare 12 gocce a 50 ml di olio d’argan, versarne poi una piccola quantità sul palmo della mano e frizionare la parte interessata. Miscelato invece assieme all’olio di germe di grano può essere impiegato per contrastare la cellulite. Utilizzato nei diffusori stimola il senso di fame, sveglia la mente, rimuove i blocchi emotivi e la perdita di memoria.

 

 

TIMO
Un olio essenziale che può essere invece utile in questo periodo di freddo e di influenze è l’olio essenziale di timo (Thymus vulgaris), considerato uno dei più potenti antisettici, stimola le difese delle vie respiratorie e delle vie urinarie. Per le bronchiti e l’influenza può essere assunto diluendo 2 gocce di o.e. in un cucchiaino di miele. Utilizzato per i suffumigi se ne possono diluire 3 gocce nell’acqua bollente come toccasana per le vie respiratorie. Utilizzato nei diffusori purifica l’aria, elimina i microbi e i virus oltre ad essere un neurotonico ed armonizzante del sistema nervoso.

 

Infine un piccolo consiglio di bellezza, aggiungete 1 o 2 gocce di olio essenziale di incenso e 1 goccia di olio essenziale di limone nella vostra crema per il viso, diventerà un’efficace rimedio antirughe!

 

AVVERTENZE: quasi tutti gli oli essenziali sono da evitare durante la gravidanza e l’allattamento e da non somministrare ai bambini al di sotto dei 6 anni. Per dubbi e maggiori informazioni rivolgersi al proprio medico di fiducia.

 

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico

 

Le Radici della Salute

Naturalmente_Sani-header_web

Yogi Bhajan, seguendo la tradizione ayurvedica, affermava che inserire nella dieta quotidiana aglio, cipolla e zenzero aiuta a mantenere sano e giovane il nostro corpo.

Queste tre potenti radici sono anche dette Trinity Roots in quanto se assunte insieme il loro effetto benefico è potenziato. Soprattutto durante la stagione invernale essendo tutte di natura calda, sono un toccasana per sindromi influenzali e da raffreddamento, bronchiti, pertosse e febbre.

Ma vediamo nel dettaglio le proprietà di queste tre radici.

Aglio
Se lo digerisci l’aglio può apportare diversi benefici: ha un’azione antibatterica, antimicotica e vermifuga; è in grado di abbassare i livelli di colesterolo ed ha anche un’azione ipoglicemizzante; inoltre l’aglio essendo un vasodilatatore aiuta ad abbassare la pressione nei casi di ipertensione. E non è finita qui, l’aglio è anche un immunostimolante, un antinfiammatorio ed è un anticancerogeno.

 

cipolle-rosseCipolla
La cipolla è diuretica, ipotensivante, possiede proprietà ipoglicemizzanti, digestive (per chi non ne è intollerante o soffre di gastrite) ed aperitive. Ha un’azione antifungina, antibatterica ed antispasmodica. Nell’ambito delle preparazioni per uso esterno il succo di cipolla fresca viene utilizzato per il trattamento del cuoio capelluto (seborrea, forfora, alopecia).

 

Zzenzero4enzero
Nella medicina ayurvedica lo zenzero viene utilizzato per facilitare l’agni, ossia l’interno fuoco creativo divino, inoltre fortifica la circolazione sanguigna e purifica stomaco e intestino. In Europa era conosciuto sin dall’antichità come “Spezia del Celeste impero” e veniva utilizzato per le sue qualità riscaldanti e pungenti come digestivo, stimolante e afrodisiaco. Infatti il segno più importante della pianta è costituito dall’aroma caldo e speziato dalla radice sino ai fiori che ne indica la virtù protettiva ed energetica
Lo zenzero svolge sul nostro organismo un’azione colagoga, ossia stimola l’aumento della secrezione biliare; un effetto antiulcera; un’azione antinfiammatoria, antivirale e antipiretica; un effetto tonico-stomachico, ossia stimola i ricettori termosensibili dello stomaco provocando una sensazione di calore locale; un effetto antinausea (gravidanza, post-intervento e post chemioterapia). Può essere usato esternamente con impacchi per: contratture, dolori muscolari cronici, sinusite.

Avvertenze: Le persone che assumono sostanze antiaggreganti o anticoagulanti non devono esagerare nell’uso di queste tre radici

Di seguito il link ad una ricetta invernale squisita consigliata da Yogi Bhajan con le Trinity Roots:

mung_beans_and_riceSolstice Mung Beans & Rice with Vegetables

 

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico

oak-leaves-frost

Il nostro regalo dal Corriere di Bologna!

corriere bologna

Oggi, 8 Novembre – giorno del nostro 6° Compleanno, il Corriere di Bologna (Corriere della Sera) ha pubblicato un bel articolo di Claudia Balbi sul ns prossimo corso di GRAVIDANZA CONSAPEVOLE con la sua intervista a Laura Zorcù (Simran Kaur).

Per chi non ha fatto in tempo a trovarlo in edicola, ecco l’articolo pubblicato in rete dal sito del Corriere di Bologna

E sulla loro pagina Facebook

Per tutte le informazioni sul corso, tenuto dalle formatrici di Conscious Pregnancy™: Siri Ram Kaur Khalsa, Guru Jiwan Kaur e Simran Kaur, basta andare sul link sopra.

Grazie a tutti per gli Auguri… e grazie al Corriere!

Martedi 8 Novembre: Auguri Centrobene!

CompleannoCentrobene2016_small

clicca per scaricare l’invito in pdf

 

Cari soci e amici, Sat Nam!

Siamo arrivati al 6° Compleanno di Centrobene!

Martedi 8 Novembre come è tradizione a Centrobene, festeggeremo il nostro compleanno con un Japa (ripetizione).

Mediteremo insieme dalle 10:00 alle 18:00
…e poi spegneremo insieme le candeline della nostra torta di compleanno!

Il Mantra che ripeteremo quest’anno è il Mul Mantra, che è il Mantra più elevato, contiene la radice sonora di ogni Mantra.
Questo Mantra descrive la personalità e la consapevolezza di base di un essere illuminato.
Comprende la maestria di tutti i segreti interiori ed equilibra tutti i Chakra ed i Corpi.
Nulla ci può toccare con questo Mantra.
Quando niente funziona o niente è adatto, il Mul Mantra lo sarà.

Siete tutti invitati, grandi e piccini, a vivere insieme questa bellissima esperienza!
Vi aspettiamo!

Un abbraccio e mille benedizioni

Simran Kaur
Kewal Kaur

l’Autunno si veste di arancione

Naturalmente_Sani-header_web

Rieccomi, dopo una lunga pausa estiva, a darvi qualche consiglio di alimentazione per affrontare al meglio il cambio di stagione, da quella calda a quella fredda.

L’autunno, come la primavera, è una fase di passaggio che serve al nostro organismo ad adattarsi piano piano al cambio di clima. Purtroppo a volte il passaggio è un po’ brusco… proprio per questo non dobbiamo farci trovare impreparati!

Il fegato come sempre la fa da padrone nei cambi di stagione quindi, come in primavera, occorre aiutare a depurare l’organo o perlomeno non appesantirlo; inoltre in autunno dovremmo sostenere anche la milza, organo che fa parte del nostro sistema linfatico, per rafforzare le nostre difese immunitarie.

Se avete letto qualche nostro articolo precedente, saprete che la Natura ci viene sempre incontro e ci offre per ogni periodo l’alimento adatto. In questa sede mi voglio soffermare su due alimenti e una preziosissima spezia, tutti e tre di colore arancione. Sì perchè la bellezza della natura in autunno con le sue tonalità di giallo, rosso, arancione e ruggine ci illumina e ci aiuta ad affrontare l’inverno che verrà con maggior energia ed entusiasmo. Cerchiamo di mettere dunque anche sul piatto questi colori!

 

La ZUCCA è ricca di vitamine come: Vitamina A, C, diverse del gruppo B, D, E, di sali minerali come: calcio, sodio, potassio, rame, ferro, selenio, manganese, zinco e di betacarotene, precursore della vitamina A.

zucche arancioLa zucca quindi ha proprietà antiossidanti ossia protegge le cellule dall’invecchiamento precoce e dal danno degenerativo prodotto dai radicali liberi. Apporta benefici alla retina e quindi anche alla vista, alle pelle, ai polmoni. Inoltre la zucca essendo ricca di fibre e di acqua ci aiuta ad andare di corpo, a tenere le nostre arterie pulite e a contrastare la ritenzione idrica. Ha effetti calmanti, dato che triptofano in essa contenuto aiuta il corpo a produrre serotonina quindi, oltre a migliorare il rilassamento ed il sonno, mangiare zucca apporta anche benefici all’umore.

 

Il CACO è composto in prevalenza da acqua e a seguire da zuccheri e da fibre, come la zucca è ricco di betacarotene e di vitamina C, per quanto riguarda i sali minerali il caco contiene molto potassio, poi fosforo, calcio, magnesio e sodio.

caco1Il caco quindi è un frutto energizzante e potenzia le difese dell’organismo dai microrganismi esterni e, come la zucca, favorisce la diuresi e il transito intestinale, ma se mangiato non troppo maturo invece ha un effetto astringente.

Il suo utilizzo viene infine consigliato per coloro che soffrono di problemi epatici, sono sottoposti a terapie antibiotiche o presentano emorragie. Ottima infine la sua attività protettiva di intestino tenue, milza, pancreas e stomaco. Risulta tuttavia sconsigliato nei soggetti in sovrappeso o diabetici.

 

La CURCUMA, il suo nome deriva dal Sanscrito “Kum-kuma” ossia zafferano, ed è l’ingrediente principale del curry indiano.
Nella medicina ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese questa spezia è utilizzata da tempo come aiuto per favorire la digestione e promuovere il buon funzionamento del fegato, della bile e della milza.

curcuma3bLa curcumina, uno dei principali principi attivi della curcuma, ha un’azione epatoprotettrice e colecistocinetica, ossia promuove la produzione degli acidi biliari, aumenta la solubilità della bile e la secrezione dei sali biliari; inoltre ha un’azione gastroprotettrice. La curcuma fluidifica il sangue, riduce il colesterolo, ed è un potente antiossidante e antitumorale, oltre che favorire le mestruazioni. Studi recenti hanno dimostrato l’efficacia della curcuma in pazienti affetti da artrite reumatoide pari a quelli di potenti antinfiammatori sintetici usati in questi casi, ma senza gli stessi effetti collaterali, specialmente a danno dello stomaco e del sistema nervoso.

Effetti collaterali della curcuma
Non sono noti effetti collaterali significativi legati all’utilizzo di questa spezia, purché consumata in dosi normali (fino a 1/1,5 g).
Esiste qualche controindicazione per i soggetti che soffrono di ostruzioni o calcoli alle vie biliari.
I soggetti invece sottoposti ad una terapia a base di anticoagulanti devono fare attenzione, dato che l’assunzione continua di curcuma può aumentare le probabilità di emorragie.

Di seguito una gustosa e semplice ricetta

Vellutata di zucca e curcuma

  • PumpkinPuree1 kg di zucca
  • 2 cipolle o 1 porro
  • 1,5 l  brodo vegetale (carota, cipolla, sedano)
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • sale pepe
  • (facoltativo: 100 g di Parmigiano-Reggiano grattugiato)

Sbucciate la zucca, tagliatela a grossi spicchi, eliminate i semi e tagliatela a piccoli dadi. Sbucciate e tritate finemente le cipolle o il porro, fatele soffriggere delicatamente in un paio di cucchiai di olio e un cucchiaino di acqua tiepida in modo che si mantengano tutte le vitamine e l’olio non soffrigga la verdura, quindi unitevi i dadi di zucca. Lasciateli cuocere sino a farli diventare quasi teneri, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Aggiungete il brodo vegetale e fate bollire dolcemente a tegame scoperto per una mezz’ora. Poi passate il tutto al frullatore a immersione. Insaporite con la curcuma, il sale, il pepe e un filo di olio a crudo. Servitela con una spolverata di formaggio grattugiato e qualche crostino di pane integrale. Buon Appetito!

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico

autumn_leaves_brightness_76503_1680x1050

Gravidanza Consapevole: Corso per Insegnare Yoga in Gravidanza

Volantino-CP-2016_CB-1

Scarica il volantino in pdf

Sat Nam,

A Dicembre a Centrobene comincia il corso di formazione per diventare insegnanti di Yoga in Gravidanza!

Questo corso di Conscious Pregnancyè specialmente dedicato agli operatori sanitari e sociali e agli insegnanti di yoga (ai quali viene rilasciato il diploma), ma è aperto anche a tutte coloro che vogliono approfondire questo aspetto degli insegnamenti di Yogi Bhajan.

Alle partecipanti al Corso verranno riconosciuti i crediti ECP – ECM.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

Vi aspettiamo!

NOVITA’: vedi l’articolo del Corriere di Bologna!corriere bologna

 

 

 

Benvenunta Ada!

Martedi 23 Agosto alle 10:08 è nata Ada!

la mamma dice:

AdaÈ stata un’esperienza incredibile!
Il respirare è stato tutto; sono riuscita a non fare l’analgesia.

I nostri auguri e congratulazioni a Olivia e a tutta la famiglia!

Con mille benedizioni da tutti noi!

CENTROBENE ESTATE!

girasoli_sunflowers

Sat Nam,

Nel mese di Luglio gli orari delle lezioni saranno un pó ridotti.

Lunedi, Martedi e Giovedi dalle 19:00 alle 20:30.
Il Martedi mattina dalle 9:30 alle 10:45.
Il Giovedi mattina dalle 11:00 alle 12:30 yoga in gravidanza.

Sabato 23 Luglio ci sarà il corso di Sat Nam Rasayan di Livello 1 dalle 10:00 alle 17:00.

Centrobene Rimarrà chiuso dal 8 Agosto al 4 Settembre compresi.

Mantenetevi aggiornati visitando il ns sito!

Un fresco abbraccio e buona estate!

Viva l’Estate!

Naturalmente_Sani-header_web

L’estate è la stagione preferita dalla maggior parte delle persone, perché l’energia solare è al massimo splendore e questo ci rende più gioiosi e dinamici, inoltre in estate si va in vacanza, si stacca un po’ la spina e finalmente ci si può rilassare ed essere più spensierati.

Come ogni stagione anche l’estate comunque ha le sue “regole” da seguire.

Il calore eccessivo infatti,  può avere diversi effetti collaterali sul nostro organismo. Gli organi che maggiormente risentono di un clima troppo caldo sono soprattutto il cuore, il sistema circolatorio e l’intestino.

In questa sede affronterò sopratutto le problematiche legate alla circolazione in quanto più comuni, sopratutto tra le donne.

La regola che bisognerebbe sempre seguire è quella di alimentarsi seguendo quello che la natura ci offre a seconda della stagione in cui ci troviamo; in estate quindi: verdura e frutta ricchi di acqua, vitamine e sali minerali (ravanelli, lattuga, pomodori, peperoni, zucchine, cetrioli, melone, albicocche, mirtillo, ciliege, anguria…) che compensano la disidratazione dovuta ad una maggiore sudorazione data dalle temperature elevate e dall’umidità che caratterizza sopratutto le nostre zone.

Ottime sono le centrifughe di frutta e verdura al posto di succhi di frutta confezionati o bevande gasate ricchi di zuccheri raffinati e poveri di principi nutritivi.

Suggerisco un centrifugato estivo buonissimo con proprietà diuretiche:

ingredienti per 1 bicchiere
5 ravanelli
2 carote grandi
– 30 gr di foglioline di prezzemolo

(io ci aggiungerei anche un po’ di zenzero)

Le combinazioni possono essere comunque veramente tante a seconda dei nostri gusti e della nostra fantasia.

Per chi durante la stagione estiva soffre maggiormente di problemi circolatori e/o intestinali consiglio di assumere il mirtillo nero (vaccinium myrtillus).

Il mirtillo nero, frutto e foglie, contiene diverse sostanze (flavonoidi, tannini, polifenoli…) che hanno azioni benefiche sul nostro organismo, in particolar modo per prevenire o contrastare tutti quei sintomi tipici della stagione estiva.

In particolare i frutti del mirtillo nero sono indicati per:

insufficienza circolatoria venosa e arteriosa
fragilità capillare
colon irritabile
emorroidi
diarrea

le foglie per:mirtillo_1-web

cistiti
iperglicemia
diarrea
coliti infettive

Dosaggio frutti
Estratto secco: 1-2 compresse da 200-300 mg 2 o 3 volte al dì
Succo fresco concentrato: 1 cucchiaio 2/3 volte al dì
Dosaggio foglie
Soluzione idroalcolica: 30-50 gocce 1/3 volte al dì

Controindicazioni: l’uso delle foglie è sconsigliato durante la gravidanza e l’allattamento.  Inoltre dato che gli estratti di mirtillo hanno proprietà antiaggreganti piastriniche, se ne sconsiglia l’uso per chi ha problemi di coagulazione del sangue o assume farmaci anticoagulanti o antiaggreganti.

Infine per chi soffre di gonfiore alle gambe e quindi di ritenzione idrica suggerisco di:

  • Praticare tutte le mattine la doccia alternata calda/fredda, finendo sempre con l’acqua fredda, sugli arti inferiori (se si vuole anche su quelli superiori, evitando il getto diretto su pancia e zona genitale).

olio cipresso1

  • Applicare mattina e/o sera dell’olio per il corpo o della crema con l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale di cipresso che ha un azione di decongestionante venoso e linfatico, stimolante e astringente.

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico

girl-in-field-wide-web

Benvenuto Riccardo!

Domenica 12 Giugno è nato Riccardo, un altro bambino per Centrobene!

La mamma ci scrive:

Ieri mattina e’ nato Riccardo… 4 kg e 210 di vera passione!! Grazie per i consigli che hai dispensato in questi mesi a noi povere mamme! A presto!! Laura e Riccardo!!!

Auguri e congratulazioni a Laura e a tutta la famiglia!

Con mille benedizioni da tutti noi!

Maggio ti colora di energia!

Naturalmente_Sani-header_web

Un proverbio dice: “Aprile fa il fiore e Maggio gli dà il colore”.

Maggio è il mese della luce, dei fiori e dell’amore! Ricordiamoci però che siamo ancora nel pieno della primavera e questo per molti significa stanchezza, sonnolenza, allergie e tono d’umore un po’ ballerino. Come allora godere appieno di questo splendido mese? Innanzitutto teniamo sempre buoni i consigli dati nel mese di aprile circa la purificazione del fegato e l’eliminazione delle tossine, questo ci aiuterà a sopportare meglio possibili allergie primaverili e a sentirci meno appesantiti e stanchi. Ma se ciò non dovesse essere sufficiente e sonnolenza, stanchezza e anche un po’ di malinconia faticano ad abbandonarci vi consiglio una semplice ricetta per un cocktail energetico e alcuni tonici naturali.

RICETTA YOGICA PER DRINK ENERGETICO
da “Food as Medicine” di Dharma Singh Khalsa

1/2 bicchiere d’acquacurcuma3bcurcuma-pianta2
½ o 1 cucchiaino di polvere di curcuma
30 cl circa di latte o suoi sostituti (soia, mandorla, riso…)
da 3 a 5 datteri
1 cucchiaio di olio di mandorle commestibile
1 cucchiaino di miele (facoltativo)

Mettere l’acqua e la curcuma in una pentola, fare bollire finché la curcuma non diventa pastosa e densa poi aggiungere il latte. Mescolare bene e portare a ebollizione. Intanto tagliare i datteri a pezzetti e aggiungili al latte, lasciare bollire per 3 minuti, poi lasciare raffreddare per alcuni minuti.
In un frullatore si metta l’olio di mandorla e il composto bollito e se si desidera un pò di miele, poi frullare. Questo drink è preferibile consumarlo fresco e dopo 2/3 ore dalla preparazione.
Si consiglia di berlo una volta al giorno la mattina o la sera prima di coricarsi. Questo cocktail sostiene il sistema immunitario ed è un eccellente fonte di proteine e ferro.

Angelica ArchancelicaVi sono tante erbe e rimedi naturali che possono sostenere il nostro sistema nervoso dandoci una maggiore spinta ed energia, ma senza affaticare le nostre ghiandole surrenali. Un esempio può essere la radice di Angelica Archancelica che oltre ad essere un buon tonico ha funzioni anche di digestivo e calmante per il mal di testa ed i dolori mestruali; oppure l’Avena Sativa le cui proprietà sono: tonificanti, ricostituenti, sedative del sistema nervoso centrale, antidepressive, regolatrici delle funzioni metaboliche (ipocolesterolemizzante); è un ottimo energizzante per bambini e anziani.

Eleuterococcus radiceInfine utile può essere anche l’Eleuterococcus senticosus chiamato anche ginseng siberiano, ma maggiormente tollerato rispetto al ginseng comune; ha un’azione neurotonica, aiuta nella concentrazione e nello studio, è un immunostimolante e migliora il rendimento muscolare. Sconsigliato per chi soffre di ipertensione.
Per il dosaggio di questi rimedi si consiglia di rivolgersi al proprio erborista o naturopata di fiducia.

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico

E’ arrivata la Primavera! …depuriamoci dall’inverno

Naturalmente_Sani-header_web

 

AlberoLa Primavera, secondo la medicina tradizionale cinese, è la stagione dominata dall’elemento legno. Simbolo di questo elemento è l’albero che a primavera fiorisce, cresce e si innalza verso l’alto.

Così anche noi a primavera ci risvegliamo, abbiamo voglia di stare fuori all’aperto, di fare più cose, progettare ed essere più creativi.

Queste caratteristiche sono associate all’organo fegato che può realizzare il suo slancio di energia e creatività grazie alla determinazione data dalla vescica biliare ad esso collegata. Ma per permettere al nostro essere tutto questo dobbiamo aiutare i nostri due organi ad alleggerirsi e ripulirsi dal grosso lavoro di trasformazione, digestione ed eliminazione che hanno svolto durante i mesi invernali in cui abbiamo ingerito cibi più grassi e zuccherati!

Ecco quindi l’importanza durante la stagione primaverile di depurare il fegato, per non soffrire della tipica sonnolenza primaverile e per contrastare le allergie, soprattutto quelle oculari, caratteristiche del periodo. Vi sono tanti metodi, ricette ed erbe per disintossicare il fegato, in questa sede ve ne suggerisco due.

Per purificarsi, il nostro Maestro Yogi Bhajan consiglia di seguire per 21 giorni la Dieta Verde.

Questa dieta consiste nel mangiare solo cibi verdi, ossia ricchi di clorofilla, che possono spaziare dalle verdure ai legumi, dalla frutta alle alghe. La composizione chimica della clorofilla è simile a quella dell’emoglobina, combatte quindi l’anemia e inoltre purifica il sangue facilitando l’eliminazione di residui di medicinali e sostanze tossiche, come i metalli pesanti, che ingeriamo attraverso gli alimenti e respiriamo quotidianamente. La sua azione purificante è benefica per il fegato, pancreas e intestino.

La verdura a foglia verde contiene, oltre che il ferro, anche il calcio, le alghe contengono i minerali, l’avocado i grassi sani e i pistacchi, per esempio aiutano a mantenere equilibrato il livello di zuccheri nel sangue. La natura in questa stagione ci offre diversi prodotti di colore verde: fave, piselli, agretti, tarassaco, rucola, cicoria, broccoli, carciofi, cardi, asparagi….approfittiamone!

Un altro modo per aiutare il nostro organismo ad eliminare le tossine e depurarsi è attraverso il massaggio. Ci sono diversi tipi di massaggio che lavorano per drenare, depurare e disintossicare l’organismo quello che propongo questo mese è il massaggio del piede ossia la riflessologia plantare.

Il massaggio al piede è un massaggio profondo che Female hands giving massage to soft bare feetpermette al nostro corpo e anche alla nostra mente/psiche di attivare un processo di autoguarigione e di eliminazione delle scorie accumulate nel nostro organismo. Stimolare in particolare i punti riflessi dei principali organi emuntori, come il fegato, la vescica biliare, il rene, i polmoni, l’intestino e il sistema linfatico, aiuta in questo processo di purificazione.

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico.

il sasso in tasca

banner-GEMME-&-MANTRA-web

 

Nel mese di Marzo per superare la fatica e alleggerire la tensione scegli una bella pietra di:

QUARZO AFFUMICATO

 

smokey quartz2Protegge dalle energie negative che ci circondano e che anche inconsapevolmente vengono proiettate verso di noi.
Aiuta a sopportare la fatica e dà coraggio nelle avversità. Rilassante e antistress. Aiuta la concentrazione e a risolvere conflitti con il prossimo.
Per l’equilibrio dello spirito sulla terra. Riduce crampi e rigidità, anche alla schiena. Rafforza il sistema nervoso e protegge contro le radiazioni.

Sacchettino cotoneOra lavala bene sotto l’acqua corrente mentre ti connetti con la sua energia ed esprimi una necessità chiedendo alla pietra di aiutarti.
Poi mettila in tasca o in un sacchettino di cotone attaccato ai tuoi vestiti e portala sempre con te.

Sentirai i benefici in modo speciale se la usi nella meditazione cantando il Mantra:

 

ANG SANG WAHE GURU

l’essere infinito, Dio è con me e vibra in ogni molecola e cellula del mio essere

 

Ripetere questo Mantra crea un flusso di pensiero che gradualmente guida la psiche a regolarsi da sè.
Riconnette ogni proiezione frammentata della psiche e ogni parte del corpo separata, e sincronizza il senso finito del sè con l’Unità Infinita.

Questa azione di riunione delle parti separate è la quintessenza dell’azione di guarigione.
Sotto attacco, in guerra, sotto la pressione della paura; questa meditazione ci tiene insieme: consapevoli e pronti ad agire.
Porta la pace interiore che proviene solo dal tocco e dall’ampiezza dell’infinito.

 

Con l’augurio di serenità e benessere
Simran Kaur

 

Rafforziamo il nostro sistema immunitario

Naturalmente_Sani-header_web

Febbraio è uno di quei mesi in cui è facile ammalarsi.
Anche questo clima “ballerino” tra temperature invernali e primaverili non aiuta il nostro organismo ad essere forte contro gli agenti esterni. Come difenderci dunque?

Innanzitutto mangiando verdura e frutta di stagione, come per esempio:

pumpkin Harvestbarbabietola, broccolo, carciofo, cardo, carota, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolini di Bruxelles, cicoria, coste, crauti, finocchio, indivia, lattuga, porro, radicchio rosso, rapa, sedano, spinaci, topinambour, valerianella, zucca

Arancio navelkiwi, arancio, mandarino, mandarancio, limone, pompelmo, mela, pera, frutta secca (e non quella coltivata in serra o proveniente da paesi lontani)

 

Per dare al nostro sistema immunitario un aiuto in più vi sono inoltre diversi rimedi naturali come:
echinacea, propoli, rosa canina, succo di melograno, papaia fermentata, ecc.

Quello che questo mese vorrei consigliarvi è il cloruro di magnesio. Non è un farmaco ma un integratore dalle tante proprietà benefiche:

clmagnesio2_specialiRafforza il sistema immunitario, previene e combatte raffreddore, catarro e infezioni, e apporta anche numerevoli benefici: combatte i problemi di stitichezza, tonifica i muscoli e supporta il sistema nervoso; in particolare per noi donne è utile perchè aumenta il tono dell’umore e diminuisce la tensione premestruale.

La dose media consigliata può variare dai 600 mg a 1 gr al giorno.
Il cloruro di magnesio non deve essere assunto da chi soffre di insufficienza renale e da chi ha problemi di diarrea.

Un caro saluto,
Kirpal Kaur
(diplomanda in Naturopatia)

Naturalmente, i consigli di questa rubrica non sostituiscono le indicazioni del medico.

CENTROBENE Ti Cura!

ti-cura-volantino-2016-4-0web

Carissimi,

E’ con piacere che vi comunichiamo il gradito ritorno della giornata di cura aperta a tutti:

CENTROBENE Ti Cura!

Venerdì 16 Dicembre  dalle 16:00 alle 19:00

chi lo desidera potrà provare un’ esperienza di cura condotta dagli allievi della scuola di Sat Nam Rasayan.

In questa occasione Simran Kaur sarà presente per dare tutte le informazioni riguardo il nuovo corso di Livello 1 che partirà dal mese di Gennaio 2017.

Siete tutti invitati a provare quest’antica arte di guarigione attraverso la contemplazione e la meditazione, provando un’esperienza di profondo rilassamento.

cliccare qui per scaricare il volantino/invito di presentazione in PDF

Invito ad offerta libera

Vi aspettiamo!